Furto di un semirimorchio, pregiudicati foggiani bloccati ad Ancona

ANCONA – Due pregiudicati di 45 e 61 anni, originari del Foggiano, sono stati arrestati dai carabinieri di Osimo dopo aver agganciato al porto di Ancona, con un’automotrice, un semirimorchio carico di vasi di espansione per pompe idrauliche del valore di 50 mila euro. Le manette sono scattate per l’accusa di concorso in furto aggravato.

Erano stati alcuni furti in aziende locali a far partire i controlli in particolare nei pressi dei caselli autostradali dell’A14 di Ancona e provincia. I due, alla guida di un mezzo risultato più volte rubato e ritrovato, erano stati seguiti dai carabinieri, coordinati dal pm Ruggiero Dicuonzo, dal casello di Ancona nord fino al porto.

Lì avevano rubato il semirimorchio intestato alla ditta Karassulis Italia di Piacenza. I due pregiudicati sono stati bloccati al ritorno vicino al casello di Ancona Nord. Il Tribunale di Ancona ha convalidato le misure cautelari, disponendo per entrambi gli arresti domiciliari.