Fisco: Gdf sequestra a Fano immobile di un imprenditore accusato di bancarotta fraudolenta

Pesaro, operazione ultima spiaggiaFANO – Abitazione e uffici, in uno storico complesso di Fano, sono stati confiscati a un imprenditore locale a capo di una holding con varie società operanti nei settori della pubblicità, dei call center, della ristorazione e della gestione delle spiagge a Fano e Senigallia.

Il provvedimento di sequestro per equivalente, da 728.350 euro, è stato eseguito dagli uomini del nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di finanza in base a un decreto emesso dal Gip del Tribunale di Pesaro che rispecchia l’ammontare delle imposte dichiarate e non versate.

L’imprenditore era stato arrestato a maggio, nell’operazione denominata ‘Ultima spiaggia’ per bancarotta fraudolenta: secondo le indagini avrebbe distratto circa sei milioni di euro dal patrimonio di società fallite a lui riconducibili.

Per questo aveva poi deciso di patteggiare la pena di 3 anni di reclusione. Una delle aziende fallite aveva omesso sistematicamente di versare l’Iva e le ritenute sulle imposte sui redditi.