Corinaldo, “Luoghi della Cultura”: presentato il circuito storico-artistico comunale

presentazione 'luoghi della cultura'

CORINALDO (AN) – Il Comune di Corinaldo opera da sempre al fine di una costante e reale promozione delle realtà culturali-storico-ambientali che lo contraddistinguono. In questa prospettiva è stato presentato, sabato mattina, nella residenza municipale, alla stampa e alla cittadinanza, attraverso una conferenza cittadina, il progetto sperimentale pilota di durata triennale (2018-2021) denominato “Luoghi della Cultura- Circuito storico-artistico”, un progetto che prevede l’apertura cumulativa e coordinata, in collaborazione con la Pro Loco, di spazi del Centro Storico e del territorio di Corinaldo, creando una sorta di efficace rete locale tra beni immobili e mobili di assoluto prestigio e rilevanza; un progetto che, altresì, permetterà di visitare tutti i “Luoghi della Cultura” in una stessa fascia oraria e con l’acquisto di una card d’ingresso di contribuire al restauro di opere d’arte di proprietà comunale così da creare una vera e propria “rete” di promozione e sostegno alla cultura.

A fare gli onori di casa il sindaco di Corinaldo Matteo Principi, l’assessore alla Cultura Giorgia Fabri; presenti inoltre l’assessore al Turismo Riccardo Silvi, l’assessore ai Lavori Pubblici Lucia Giraldi, il presidente della Pro Loco di Corinaldo Manuel Pettinari e il dirigente dell’ufficio cultura e turismo Paolo Pirani.

Il progetto prevede inoltre la riscoperta e la rilettura del “trasporto pubblico” come importante elemento che lega già oggi più territori; ciò ha permesso di implementare l’operazione culturale cittadina anche con l’iniziativa “ Gran Tour dei Borghi e dei Beni Culturali” che prevede il coinvolgimento di due comuni limitrofi che con Corinaldo hanno da sempre spiccati elementi culturali in comune; presenti infatti alla presentazione il sindaco di Trecastelli Fausto Conigli accompagnato dall’ assessore alla Cultura Valentina Marinelli e il sindaco di Castelleone di Suasa Carlo Manfredi.

Due progetti quindi che si intersecano e con i quali sarà possibile raggiungere e visitare i principali luoghi d’arte dei Comuni coinvolti (Museo Nori De’ Nobili di Trecastelli e il museo civico Archeologico “A. Casagrande” di Castelleone di Suasa) fruendo anche del servizio pubblico extraurbano a pagamento assicurato dall’Atma.

Quali sono i “Luoghi della Cultura” corinaldesi.

Teatro Comunale “Carlo Goldoni”
Raccolta di Ceramiche d’Arte Contemporanea “G.C. Bojani”
Civica Raccolta d’Arte “Claudio Ridolfi”
Sala del Costume e delle Tradizioni Popolari
Sito archeologico di Santa Maria in Portuno

Cos’è la Card.

Un biglietto unico per accedere ai 5 siti sopracitati, siti di interesse storico-artistico e culturale di Corinaldo.

Quanto costa.

La card costa 2,50€ a persona. L’ingresso ai “Luoghi della Cultura” è gratuito per i minori di 14 anni. I proventi dell’iniziativa saranno interamente utilizzati per il restauro di opere d’arte di proprietà comunale, in particolare di tre opere facenti già parte della quadreria comunale e che andranno ad arricchire il patrimonio esposto in Pinacoteca.

Dove si compra.

La card si acquista presso l’Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica in Largo XVII settembre 1860, aperto dal lunedì al venerdì ore 10-12.30 / ore 15.30-19, sabato e domenica ore 10-13 / ore 14-19.