Con Macerata Musei una Pasqua all’insegna di arte, cultura e bellezza

MACERATA – Macerata a Pasqua rimane aperta, musei e beni culturali pronti per accogliere turisti e cittadini per le vie della città storica e far trascorrere giornate all’insegna dell’arte e della bellezza in una città della cultura che è entrata nella classifica 2018 delle dieci città della cultura italiana selezionate dal Ministero dei Beni culturali.

Macerata Musei in occasione delle imminenti festività dal 29 marzo al prossimo 3 aprile offre un ampio ventaglio di possibilità per godere delle raccolte d’arte e dei monumenti del territorio.

Le festività sono l’occasione per visitare le collezioni di arte antica e moderna dei Musei civici Palazzo Buonaccorsi e la Galleria dell’Eneide che in occasione delle feste pasquali saranno aperti tutti i giorni con orario continuato dalle ore 10 alle 18. Da non perdere il Museo della carrozza e il viaggio con la carrozza virtuale, il regalo amatissimo dei bambini in visita a Palazzo Buonaccorsi.

Al piano nobile del palazzo non si può perdere la mostra “Capriccio e natura. Arte nelle Marche del secondo Cinquecento. Percorsi di rinascita”, che mette in mostra le opere del Santuario delle Vergini, oggi chiusa a causa dei danni del sisma, e racconta di quel grandioso cantiere d’arte che fu il Secondo Cinquecento nelle Marche, quando un grande investimento nella cultura diede un grande impulso allo sviluppo del territorio. Una mostra importante, a cura di Alessandro Del Priori e Anna Maria Ambrosini, promossa da Macerata Musei insieme alla Regione Marche, al Mibact e all’Anci Marche che rimarrà aperta fino al 13 maggio.

Da ammirare anche le meraviglie di Palazzo Ricci, esempio dell’architettura maceratese del XVIII secolo, sede museale di una ricca collezione d’arte del Novecento italiano allestita nelle prestigiose sale decorate dell’importante residenza nobiliare maceratese. Anche in questo caso apertura continuata dalle 10 alle 18 con orario di visite guidate (comprese nel biglietto) alle 10.30, 12, 15 e 16.30.
Rimanendo in centro storico, nella centralissima piazza della Libertà c’è la possibilità di visitare anche il Teatro Lauro Rossi aperto il 29, 30, 31 marzo e 2 aprile dalle 10 alle 13, chiuso invece domenica 1 aprile.

Per quanto riguarda la Biblioteca Mozzi Borgetti rimarrà aperta il 29 e 30 marzo dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, il 31 marzo dalle 10 alle 13, chiuso domenica 1 e lunedì 2 aprile. Straordinarie le sale antiche della biblioteca e una vera sorpresa per conoscere il ricco patrimonio conservato.

Di grande fascino architettonico e culturale, l’arena Sferisterio, in estate tempio della musica , si potrà visitare rivolgendosi all’Infopoint ospitato all’entrata dell’arena. Anche in questo caso l’apertura è assicurata tutti i giorni con orario continuato dalle 10 alle 18 fino al 31 marzo, mentre domenica 1 e lunedì 2 aprile dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19.
Per la Torre Civica, dove è possibile salire fino al piano in cui si trova la splendida macchina oraria unica che muove lo straordinario Orologio planetario del 1571, le visite su prenotazione sono alle ore 11 e alle 17. Tutti i giorni si può ammirare il Carosello dei Magi in adorazione alla Vergine col Bambino al rintocco di mezzogiorno e delle 18.

Per quanto riguarda il Museo di Storia Naturale in via Santa Maria della Porta, 65 sarà aperto il 29, 30, 31 marzo e lunedì 2 aprile dalle 9 alle 12, chiuso domenica 1 aprile. Museo dove si possono vedere i reperti raccolti, acquistati o ricevuti in dono durante i 35 anni d’attività, divisi nelle cinque sezioni paleontologia, mineralogia, vertebrati, malacologia, entomologia.

L’area archeologica della Macerata romana Helvia Ricina di Villa Potenza sarà visitabile dal 29 marzo al 3 aprile dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18. Nella suggestiva cornice del teatro sono esposti diversi reperti romani tra pietre, marmi e una serie di epigrafi funerarie.

L’Ecomuseo di Villa Ficana rimarrà aperto il 29, 30 marzo e martedì 3 aprile con orario continuato dalle 9 alle 15, il 31 marzo e 1 aprile dalle 15 alle 19, chiuso lunedì 2 aprile. Borgo Ficana è un quartiere di case in terra cruda recuperato, dal forte valore storico-monumentale e il grande pregio di godere dal 2003 del Vincolo di Interesse Monumentale posto dalla Soprintendenza Regionale per i Beni e le Attività culturali delle Marche. L’Ecomuseo delle case di terra di Villa Ficana è un grande punto di riferimento per chi si occupa di terra cruda, architettura vernacolare e architettura sostenibile,

Info: Infopoint Sferisterio – ufficio del Comune di Macerata: (tel 0733/271709) aperto tutti i giorni dalle 9 alle 13 e 15 – 19, Infopoint Palazzo Buonaccorsi (tel. 0733/256361) aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18 o Centro IAT – ufficio del turismo regionale – in corso della Repubblica, 32 (tel. 0733/234807) aperto il 29 e 30 marzo dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18, sabato 31 marzo dalle 9 alle 13, domenica 1° aprile chiuso, lunedì 2 aprile aperto dalle 9 alle 13.