Collaborazione Unicam-Cosmob: 300mila euro dal Ministero dell’Ambiente

Collaborazione Unicam-Cosmob: 300mila euro dal Ministero dell'AmbienteCAMERINO (MC) – Continuano a giungere successi dalla collaborazione tra Unicam e Cosmob, il centro Tecnologico per il settore arredo-legno specializzato in attività di ricerca e testing per la funzionalità meccanica, chimica e fisica di materiali e prodotti, con sede a Pesaro, cui si è aggiunta per questo specifico progetto l’azienda ICA di Civitanova Marche, leader a livello mondiale per la produzione di vernici per il comparto legno e arredo.

Nei giorni scorsi, infatti, in Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del Mare ha concesso il cospicuo finanziamento di 300.000 euro, pari all’importo richiesto, al progetto “Bio-Paint”, presentato dai tre partner nell’ambito del bando per progetti di ricerca in materia di rifiuti non rientranti nelle categorie già servite dai consorzi di filiera.

“Bio-Paint”, infatti, intende mettere in campo azioni operative per adottare processi di recupero e riciclo delle vernici, e relativi barattoli, impiegate per il comparto del legno arredo. Saranno individuate soluzioni tecniche perseguibili e replicabili in scala industriale per il recupero e il riciclo delle vernici dismesse successivamente alla fase d’uso, così come per il recupero e riciclo dei barattoli di contenimento delle vernici, che attualmente vengono smaltiti come rifiuti speciali e non sono quindi riciclati.

Si lavorerà, poi, sulla caratterizzazione delle vernici per ridurne il grado di pericolosità in termini di sostanze pericolose presenti anche attraverso sperimentazioni che possano portare alla realizzazione di vernici biodegradabili, nonché su azioni di ecodesign per i barattoli contenenti le vernici per facilitarne la conservazione ed il riuso interno all’azienda.

L’innovatività della ricerca, quindi, sta proprio nel fatto che, applicando i principi di ecodesign e di uso efficiente delle risorse, la soluzione al problema viene ricercata partendo direttamente da una delle principali aziende produttrici di vernici a livello internazionale. Ciascuno dei componenti il gruppo di lavoro è rappresentativo di una parte della filiera che comprende produzione, analisi, uso e dismissione.

Per Unicam in particolare, saranno coinvolte la sezione di Chimica della Scuola di Scienze e Tecnologie e la Scuola di Architettura e Design, nelle persone dei professori Fabio Marchetti, Corrado Di Nicola e Carlo Santulli.

“Sono estremamente soddisfatto – ha dichiarato il Rettore Unicam prof. Claudio Pettinari – di questa ulteriore sinergia con Cosmob, che ci ha portato ad ottenere questo importante finanziamento. Abbiamo scelto di lavorare su un ambito di ricerca estremamente attuale quale è quello del riciclo e riuso. Le competenze scientifiche di Unicam, quindi, vengono ancora una volta messe a disposizione del territorio, con benefici sia per l’attività e lo sviluppo dell’impresa che per l’ambiente”.

“È un vero onore – ha dichiarato il Presidente COSMOB, Claudio Ferri – proseguire l’attività di Ricerca in sinergia con UNICAM e con la partecipazione di ICA e FederLegno Arredo ad un progetto di ricerca, che affronterà tematiche prioritarie per la tutela dell’ambiente e di grande rilievo per la gestione dell’economia circolare. Da parte nostra contribuiremo attivamente mettendo a disposizione, oltre che le nostre competenze tecniche ed un team multidisciplinare di esperti, il Laboratorio Prove Qualità interno al nostro Centro Tecnologico”.