Autorità portuale, una proposta dall’Abruzzo: “Rettangolo strategico fra Adriatico e Tirreno”

Incontro autorità portuale PescaraPESCARA – “Oggi nasce una collaborazione intelligente e ambiziosa. Siamo interessati ai 266 km di infrastruttura portuale che vanno da Pesaro a Ortona ai quali vogliamo aggiungere i 307 km che separano Ortona da Civitavecchia per realizzare un rettangolo strategico tra Adriatico e Tirreno”.

Lo ha detto il presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, al termine dell’incontro con il presidente dell’Autorità portuale di Ancona, Rodolfo Giampieri, al quale ha fatto presenti due necessità: che Ancona in questa fase non sia lontana dalle esigenze dei porti abruzzesi e che vi sia un’autonomia concordata tra le due regioni a livello di portualità ed economia del mare.

D’Alfonso ha poi ipotizzato l’organizzazione di un convegno a gennaio in sinergia con l’Autorità portuale marchigiana. Dopo aver ricordato che il porto di Ancona incide per il 2,7% sul Pil delle Marche, grazie alle 5.347 persone che vi operano, Giampieri ha accolto l’invito con soddisfazione sottolineando che l’ente vuole facilitare la vita delle imprese.