Ascoli-Foggia 0-2: netto successo dei pugliesi, Picchio sempre più a fondo

ASCOLI PICENO – L’Ascoli provava a risorgere contro il Foggia dopo le ultime delusioni, ma anche oggi pomeriggio al Del Duca non c’è stato verso: la compagine di Stroppa ha battuto il Picchio con un netto 2-0. Eppure era grande il desiderio di riscatto dei marchigiani, chiamati ad archiviare il 4-2 rimediato dal Carpi e ad abbandonare l’ultima posizione affrontando una squadra al centro, in settimana, di rivoluzioni interne.

Purtroppo, nella quattordicesima giornata del campionato di Serie B, è maturata un’altra sconfitta. Le marcature sono arrivate entrambe nel secondo tempo: al 20′ è andato a segno Camporese, seguito al 38′ da Chiricò. Poco meno di venti minuti, dunque, sono bastati agli ospiti per archiviare la pratica e mandare la formazione di Fiorin sempre più a fondo. Ora sono davvero guai.

Foto tratta dal sito Internet ufficiale dell’Ascoli www.ascolipicchio.com

IL TABELLINO:

ASCOLI (4-3-3): Lanni; Mogos, De Santis, Gigliotti, Cinaglia; Bianchi, Parlati (dal 35′ st Santini), Carpani (dal 26′ st D’Urso); Clemenza (dal 15′ st Baldini), Rosseti, Lores Varela. A disposizione: Venditti, Ragni, Mengoni, De Feo, Addae, Castellano, Florio, Pinto. Allenatore: Fiorin.

FOGGIA (4-3-3): Guarna; Loiacono, Camporese, Coletti, Celli; Agazzi, Vacca, Deli (dal 6′ pt Fedele); Nicastro (dal 26′ st Chiricò), Mazzeo (dal 32′ st Empereur), Beretta. A disposizione: Tarolli, Lodesani, Agnelli, Fedato, Martinelli, Calderini, Ramè, Sarri. Allenatore: Stroppa.

Reti: al 20′ st Camporese, al 38′ st Chiricò
Ammonizioni: Gigliotti, Agazzi
Recupero: 2 minuti nel primo tempo, 5 minuti nella ripresa

Arbitro: Rapuano di Rimini. Assistenti: Marco Chiocchi di Foligno e Andrea Tardino di Milano. Quarto ufficiale: Federico La Penna della sezione di Roma 1.