Ancona, sabato 25 luglio conferenza di Massimo Coltrinari sulla Legione Garibaldina

Legione GaribaldinaANCONA – Dalla Legione Garibaldina nelle Argonne alla Brigata Alpi. Il movimento garibaldino dall’interventismo alle trincee, è il titolo della terza conferenza di Massimo Coltrinari e dell’Accademia di oplologia e militaria che si terrà sabato 25 luglio alle 18 alla Polveriera di Ancona. Si tratta dell’ultimo appuntamento del programma sulla Grande guerra prima della pausa di agosto (la mostra resterà comunque aperta domenica 26 mattina e pomeriggio).

Sabato si parlerà, quindi, delle vicende della Legione Garibaldina nelle Argonne, e del suo rientro in Italia e di come fu accolta, ovvero del rapporto che subito si instaurò tra i volontari che avevano combattuto all’estero e le autorità militari italiane. Un rapporto difficile e quanto mai spinoso che fu risolto sostanzialmente con una repressione autoritaria di ogni forma di volontariato (incluso quello austro-ungarico) che non si adattasse alle leggi di mobilitazione del Regio esercito.

Nell’incontro si parlerà anche dei volontari anconetani e marchigiani che combatterono in divisa francese prima dell’ingresso in guerra dell’Italia. Il programma sulla Grande guerra riprenderà il 5 settembre anche se la Polveriera (mostra inclusa) sarà di nuovo aperta per ospitare eventi del Festival Adriatico Mediterraneo dal 31 agosto al 4 settembre. A partire da settembre tanti gli appuntamenti anche “fuori programma”: tra questi una mostra temporanea (e conferenza) su Palermo Giangiacomi poeta e soldato (inaugurazione fissata per il 18 settembre), una mostra di modellismo, un’esposizione e conferenza sull’Aviazione nella Grande guerra, visite guidate, eventi con le scuole e sulle “pietre della memoria”, un nuovo appuntamento sulla seconda guerra mondiale nelle Marche con rievocatori storici in divisa d’epoca e così via. E’ invece annullata la mostra sulla cartografia satirica, la cui inaugurazione era prevista per il 6 settembre.