Ancona Jazz Summer Festival dal 18 luglio con Fresu, Bosso e Karima

Paolo FresuANCONA – Al via sabato 18 luglio una nuova edizione di Ancona Jazz Summer Festival che si articolerà in 8 date distribuite tra la Mole Vanvitelliana, per i concerti di maggior richiamo, presso l’Aia di Moroder come gli scorsi anni e infine presso Seeport hotel, nuovo partner.

Ad aprire la rassegna, nel giorno dell’anniversario della Liberazione di Ancona, sarà il polacco Leszek Kulakowski con la Colour Jazz Orchestra, un punto di riferimento da anni per il Festival curato da Spaziomusica. La formula, ormai consolidata nel tempo, si conferma anche quest’anno ed è quella di portare sul palco dorico importanti musicisti raramente, o mai, ascoltati in Italia, progetti esclusivi, ampia differenziazione stilistica, tutti elementi che concorrono a rendere la settimana anconetana tra le più interessanti e coinvolgenti della penisola.

18/7 (MOLE) : COLOURS JAZZ ORCHESTRA meets LESZEK KULAKOWSKI (esclusiva AJSF 2015)
Nel giorno dell’anniversario della liberazione di Ancona, la nostra formidabile CJO, ormai tra le più qualificate orchestra in campo nazionale ed europeo, si affiderà alle mani del grande pianista, compositore e arrangiatore polacco Leszek Kulakowski, per la prima volta in Italia. Personaggio di ampie vedute, Kulakowksi ama integrare il passato classico del suo Paese, soprattutto di autori del ‘900, con le basi più autentiche del jazz nordamericano, creando così una “terza corrente” dal fortissimo impatto emozionale e creativo. Concerto realizzato in collaborazione con l’Istituto Polacco di Roma e il consolato Polonia-Marche di Ancona.

19/7 (MOLE): BRASS BANG! (Paolo Fresu, Gianluca Petrella, Steven Bernstein, Marcus Rojas)
Ecco una delle formazioni più insolite e meno frequentate di Paolo Fresu, nome tra i più noti e lodati in campo internazionale. Quartetto di soli fiati, con trombe, trombone, tuba ed effetti per creare un ponte tra il passato glorioso delle “street bands” e la più attuale modernità. Concerto esplosivo, ricco di humour e divertimento, del tutto imprevedibile e, perciò, memorabile.

20/7 (AIA): GUIDO DI LEONE POCKET ORCHESTRA feat. FRANCESCA LEONE
Uno dei migliori chitarristi italiani, Guido Di Leone propone qui la sua formazione più allargata, un settetto in grado di rileggere, attraverso arrangiamenti del tutto nuovo e originali, i più grandi classici del jazz. La seconda parte del concerto vedrà poi l’ingresso della cantante Francesca Leone per un set interamente dedicato alla bossa nova fino alle ultime tendenze della musica brasiliana. Concerto di estrema godibilità.

21/7 (SEEPORT): TWO GUITARS QUARTET feat. JOE COHN
L’interesse di questo concerto, oltre che nell’ascoltare un maestro come Joe Cohn in un quartetto del tutto eccellente, risiede nel repertorio, basato sulle composizione del celebre quintetto di Zoot Sims e Al Cohn (padre di Joe), grandi sassofonisti che lasciarono una traccia profonda nella storia del jazz. Serata insolita, quindi, in perfetta linea con gli intendimenti del festival.

22/7 (AIA): GIUSEPPE BASSI & “MISSION FORMOSA” SEXTET feat. ROBERTO OTTAVIANO
Bassi, stimato contrabbassista italiano anche al di là dell’oceano, guida da tempo questa formazione basata su musicisti dell’isola di Taiwan, che mescola con altri italiani in grado di reggere al meglio un jazz al calor bianco, pieno di swing e memore delle più infuocate sedute post-bop. Da segnalare la presenza della formidabile batterista Lin Kuan Liang e, in veste di ospite, del sopranista Roberto Ottaviano, figura di spicco nel campo del jazz più avanzato.

23/7 (AIA): RICCARDO MEI QUINTET “Saloon Sinatra” (esclusiva AJSF 2015)
Il centenario della nascita di Frank Sinatra viene celebrato dal nostro festival con un concerto esclusivo affidato alla splendida voce di Riccardo Mei, forse il nostro maggiore “crooner” ed esperto dell’intera opera di “The Voice”. Coadiuvato da un gruppo ideale e costituito per l’occasione, Riccardo affronterà il Sinatra più maturo e lirico, quello delle canzoni dell’abbandono e del rimpianto, da “saloon” per l’appunto. Serata da brividi ed emozioni vere, per chiunque ami la bellezza e la poesia in musica.

24/7 (MOLE): FABRIZIO BOSSO QUARTET & PAOLO SILVESTRI ENSEMBLE “Duke”
La tromba, brillante come poche altre, di Fabrizio; il suo ultimo, splendido, quartetto; gli arrangiamenti, nuovi e personali, di Paolo Silvestri, per un ensemble di fiati colti dalla Colours Jazz Orchestra; e, infine, le composizioni di Duke Ellington : cosa desiderare di più? Il concerto, unico in Italia, segue il disco uscito a fine maggio e, da subito, in testa alle classifiche del settore. In una parola, imperdibile.

25/7 (MOLE): KARIMA & HER QUARTET “Close To You – The Burt Bacharach Songbook”
Karima è tra le voci più potenti e significative uscite nel campo della musica pop di qualità negli ultimi anni. Da sempre attirata dal mondo del jazz, la cantante ha trovato in Burt Bacharach il suo principale punto di riferimento espressivo, tanto da diventarne l’interprete più appassionata. Con il suo nuovo gruppo, di stampo fortemente jazzistico, Karima stupirà il pubblico dall’alto di qualità vocali straordinarie e di una presenza scenica entusiasmante, al servizio di una musica di raro fascino, tra i classici del ‘900.