Ancona, cieco di gelosia segrega e picchia la sua compagna

Stalking violenza maltrattamentiANCONA – I carabinieri di Ancona Brecce Bianche hanno arrestato un cubano di 37 anni, accusato di violenze fisiche e psicologiche ai danni della compagna di 47 anni, di origini latino-americane.

I due si conoscevano da circa tre mesi, ma di recente l’uomo, con il quale aveva iniziato una convivenza stabile, accecato dalla gelosia aveva iniziato a soffocarla con il suo atteggiamento morboso, non permettendole di intrattenere relazioni sociali o di uscire da casa da sola, neanche per fare la spesa, arrivando poi a minacciarla di morte, picchiarla e trattenerla per impedirle di utilizzare il telefono e chiedere aiuto.

L’ultimo episodio si è verificato nelle vicinanze di Piazza U. Bassi, quando il 37enne l’ha obbligata sotto minaccia a salire in auto per fare ritorno a casa. La fortuna ha voluto che l’uomo, senza patente, si sia visto costretto a far guidare la compagna, che, appena giunta nei pressi della caserma, ha fermato l’auto e si è fatta aprire. Il cubano è stato fermato e arrestato. Ora è agli arresti domiciliari.